Lorenzo Invernici | Perchè cercare un Retoucher professionista
425
single,single-post,postid-425,single-format-gallery,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,paspartu_enabled,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive

05 Jul Perchè cercare un Retoucher professionista

Una delle cose più noiose e lunghe del retouching fotografico è proprio il ritocco della pelle.
Ore passate a dividere in frequenze basse e alte, per poi passare sulle imperfezioni con il cerotto correttivo e uniformare i toni della pelle con timbro clone e dodge & burn, stando nel frattempo attenti a non lisciare troppo la texture.
Sinceramente lo skin/hair retouching è proprio una di quelle cose che digerisco proprio, anche perchè porta via tantissimo tempo che vorrei dedicare o alla fase di scatto o alla fase di color toning.
Non è un caso infatti che il 90% dei fotografi professionisti affidino la parte di ritocco a figure professionali completamente dedite a questo: i retoucher.
Quello che fanno è semplice, prendono un vostro raw o tiff (io preferisco sempre inviare i tiff per una questione di copyright), e seguendo le indicazioni che gli date ritoccano pelle, capelli e se volete potete affidare a loro anche tutto quello che rientra nella color correction.

Io ho iniziato da poco più di due settimane a collaborare con un retoucher di Budapest: Og Visuals, al quale ho commissionato proprio la parte di ritocco della pelle e sono per ora abbastanza soddisfatto dei risultati (qui di seguito potete trovare alcuni esempi).
Io non sono per niente un fan della pelle ultra-liscia e plasticosa “barbie”, anche perchè mi occupo principalmente di fotografia di ritratto, quindi ho richiesto un ritocco che non fosse estremo come può essere quello necessario ad un beauty o ad uno scatto fashion. Una cosa importantissima è far capire al retoucher che sceglierete, di cosa avete veramente bisogno, di dove volete arrivare. Nel mio caso ad esempio mi sono aiutato facendogli vedere i lavori dei miei ritoccatori preferiti (Pratik Naik e Nick Leadly) in questo modo aveva dei riferimenti visivi per capire fin dove volevo che a arrivasse.
Io ho delegato soltanto la parte di skin/hair retouching proprio perchè color correction e toning sono elementi che sto cercando di utilizzare per definire un mio stile, una mia identità. Queste sono fasi di ritocco che ho già in mente ancora prima di scattare l’immagine, una sorta di pre-visualizzazione del risultato finale (mentre la pulizia della pelle non influisce il mood finale, ma contribuisce a dare valore aggiungo alla foto).

Vi lascio alcuni esempi, dove pelle e capelli sono stati ritoccati da Gabriel Öry – OG Visuals
www.og-visuals.com | www.facebook.com/pages/OG-Visuals/470577539720367

English version coming soon

chiara

A6540835-edit

A6543865-Modifica

luca-refen

No Comments

Post A Comment